Dietro ai vetri

Occhi ovattati da nebbia
osservano oltre il grigio.
Rumori indistinti
protetti da spessi vetri
raccontano freneticamente
una vita che non m’appartiene.
Rastrello il mio giardino,
perdendomi nelle sue righe:
esistenze
linearmente complicate