Figurina

Voglio smettere di essere una figurina. E’ finito il tempo delle racolte e degli scambi. Non sono un numero o una foto. SONO UNA PERSONA.
Una persona che vive, che sogna, che ha la propria vita e non quella immaginata dagli altri. Che crede fermamente in quello che fa e cerca di vivere di conseguenza.
Che a volte scommete su cose e persone e spesso perde.
Voglio smettere di essere una figurina, nelle mani degli altri. Io valgo di piu’.
Non sono diverso da quello che scrivo o da quello che dico. Capita di essere interpretato male ma fa parte del gioco. So chiedere scusa e accettare le scuse quando queste sono “sentite” e non “dovute”.
So sorridere, piagere, urlare, disperarmi, avere mal di testa e di stomaco.
So anche incazzarmi se mi sento tradito, ferito, preso per il ….(m)ulo.
So anche ingorare e dimenticare.
So anche perdonare se ne vale la pena e capisco che dall’altra parte c’e’ realmente voglia di ricominciare.
So anche chiedere perdono, se penso davvero di aver fatto male.
Voglio smettere di essere figurina, per non essere piu’ figura.